Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Costituzione APS

Ciao al momento di registrare la Aps, all'ufficio delle entrate mi è stato chiesto se posso essere esente dall'imposta di bollo e dall'imposta di registro. giro a voi la domanda. Nell'associazioen siamo in tre a firmare, è il numero minimo o no?? Cordiali Saluti Cinzia

Spett.le Utente,
Le associazioni di promozione sociale ai sensi della L. 383/2000 sono soggetti sia all’imposta di bollo (ad oggi € 11,00 per ogni quattro pagine) sia all’imposta di registro commisurata in modo fisso € 168,00 + € 7,23 di diritti di segreteria. Ad oggi solamente le associazioni di volontariato di cui la Legge 266/91 sono esenti sia dall’imposta di bollo che da quella di registro (art. 8 comma 1 L. 266/91).

La legge configura il contratto associativo come un contratto plurilaterale aperto, cioè tra più di due parti. In altre parole, la legge non da chiarimenti in merito al numero minimo per costituire un’associazione tranne che quella sopraindicata. Inoltre, si ricorda che tra i soci fondatori si dovrà eleggere il primo organismo direttivo temporaneo (dura in carica di norma un anno, cioè fino alla prima assemblea dei soci).

A mio giudizio, per garantire uno dei principi cardine dell’associazione, in pratica la democraticità interna sarebbe bene che il numero dei soci fondatori  (e degli elementi del Consiglio direttivo) sia un numero uguale superiore ai 5, in modo da garantire maggiore equità e correttezza nei riguardi dei principi cardine delle associazioni no-profit.

Per Concludere: Le Associazioni di Promozione Sociale, per quanto riguarda la registrazione dell’atto costitutivo e delle Statuto, non sono esenti ne dall’imposta di bollo ne da quella di registro, a differenza delle organizzazioni di volontariato ai sensi della L. 266/91.
Il legislatore definisce il contratto associativo come un contratto plurilaterale aperto, in pratica sottoscritto da più di due parti, quindi almeno da tre persone. Il consiglio che mi sento di darLe è in ogni caso che i soci fondatori siano almeno un numero uguale o maggiore di 5 (meglio se 10) in modo da avere già una prima base associativa e per garantire la piena democraticità nell’elezione del primo consiglio direttivo.

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet