Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Archivio

In questi giorni dovrò costituire l'associazione di utilità sociale senza fini di lucro L'Isola di Peter Pan che si occuperà inizialmente di una asilo nido, ma l'oggetto è molto ampio, va dall'assistenza a carattere domiciliare alle famiglie con bambini e ragazzi da 0 a 18 anni, ad attività e servizi di educazione,attività didattica e formativa, ludico-ricreativa,baby-sitting,campus estivi e invernali,turismo sociale e culturale,accoglienza temporanea per ragazzi in stato di pre-affido o affido ecc. Vorrei avere cortesemente i riferimenti normativi che riguardana questo tipo di associazione (no Onlus) sicuramente la L.66/92 e la 398/91 oppure conviene le normative su la ASP? Abruzzo ci sono normative in merito a queste forme di associazione?

Spett.le Utente,
Di seguito le riporto alcune definizioni di tipologia associativa con le relative leggi nazionali di riferimento.

Associazioni di Volontariato – Legge 266/91

Le Associazioni di volontariato sono enti non commerciali che si avvalgono della prestazione gratuita e personale dei propri volontari; senza scopo di lucro e che perseguono finalità di solidarietà.
Per i volontari, l’associazione dovrà provvedere a stipulare una polizza assicurativa contro infortuni e malattia e responsabilità civile C/o terzi
Si fa presente che l’attività di volontariato è incompatibile con ogni forma di lavoro retribuito. In ogni caso, il legislatore ha concordato che le Ass. di volontariato possano assumere lavoratori dipendenti o autonomi esclusivamente nei limiti necessari al loro regolare funzionamento oppure occorrenti alla qualificazione e specializzazione dell’attività.

Associazione di promozione sociale – Legge 383/2000

Le associazione di promozione sociale sono enti non commerciali che svolgono attività prevalentemente per i propri associati e che perseguono finalità d’utilità sociale. In caso di necessità posso avvalersi, anche se in misura minoritaria, di prestazioni d’opera anche dipendente o assimilate oppure ricorrendo ai propri associati.

Queste due tipologie d’associazioni possono stipulare convenzioni con gli enti pubblici per la gestione di vari servizi. Tali attività vengono considerate dal legislatore non commerciali.

Per le attività commerciali invece esistono parecchie agevolazioni per le associazioni tra cui ricordiamo quelle da lei citata e in altre parole l’ex legge 398/91 che oltre che determinare Iva e redditi in modo forfetario comporta delle ulteriori agevolazioni contabili

Purtroppo per la sua ultima richiesta non possiamo esserle utili in quanto non siamo a conoscenza se esistono o meno recepimenti regionali abruzzesi a parte una vecchia legge regionale in materia di associazionismo L.R. 142/96.

A nostro avviso vorremo segnalarle il D.lgs 460/97 che riguarda gli enti non commerciali in senso lato ed Onlus.

Per Concludere: esistono parecchie forme associative che potrebbero svolgere l’attività da lei citata. Il tutto dipende da che tipo finalità vuole perseguire l’associazione e come è organizzata l’attività. In ogni caso le segnaliamo la normativa relativa alle APS – L 383/2000 e quella relativa alle organizzazioni di volontariato – L. 266/91. Ci permettiamo, inoltre, di segnalarle il D.lgs 460 dal titoli: "riordino della disciplina fiscale degli enti non commerciali" per la genericità delle associazioni no profit ed Onlus.
LE segnaliamo, nostro malgrado, che non ci risulta ancora normativa regionale abruzzese se non la legge Regionale n. 142/96

Le ricordiamo che le leggi soipra-indicato le può trovare nella sezione Archivio e download del sito (In ogni caso basterà cliccare il link del nome della legge)

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet