Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Le più frequenti

Sono la presidenete della a.p.s. airone.Ho bisogno, per cortesia , di ricevere risposta a 5 quesiti 1) Sullo statuto quando si è costituita l'associazione abbiamo indicato l'indirizzo della sede legale di una delle associazioni che la compongono la UILDM che ci avaveva ospitato in quanto non avevamo una sede.Questa associazione a sua volta ha cambiato la sua sede da via della raccehtta è passata a via gorizia. per cambiare la dicitura della sede legale dell'airone cosa devo fare? Convocare l'assemblea dei soci e con quale percentuale di presenze e di votazioni? 2) avrei bisogno di fare delle modifiche nello statuto come devo comportarmi con i soci,quanti devono essere presenti e con che percentuale di voti?. le modifiche riguardano la istituzione di un vicepresidente e di un tesoriere che non sono previsti dallo statuto, in oltre per eleggere il nuovo c.d. e per l'approvazione del bilancio lo statuto prevede solo la presenza dei presidenti delle associazion socie ,vorrei introdurre l'opzione che possano deliberare anche i vicepresidenti su delega del c.d. 3)se un membro del c.d. per motivi famigliari decide di non partecipare più alle riunioni e rassegna le dimissioni per la sua sostituzione cosa devo fare dato che nell'ultime votazioni per il c.d. non abbiamo persone di riserva? Devo per forza sostituirlo? devo rifare le elezioni? il c.d. preso atto può accettare un altro sostituto che si renda disponibile e che sia membro di una delle associazioni socie? il numero minimo di membri del c.d. da statuto è di tre persone . 4)fiscalmente chi ci fa una offerta fino a quanto può dedurre ? in base a che legge? 5)volendo fare unoa serata benefica con ingresso a pagamento ci sono delle aggevolazioni da parte della S.I.A.I.E. se si a quanto ammontano?occorre presentare dei documenti giustificativi? ringrazio prof. Bertoldi Tartaglione Maria Giulia

 

Spett.le Utente,
Proverò a risponderLe per punti:

1.
Variazione sede sociale. Se all’interno dello statuto è specificato l’indirizzo della sede legale ed non è stata fatta alcuna previsione di un possibile spostamento di tale luogo, allora si dovrà procedere ad una modifica statutaria nelle modalità previste dallo statuto stesso. Per far ciò si dovrà convocare un’assemblea straordinaria ed fare approvare le eventuali modifiche statutarie secondo le frazioni stabilite nel regolamento associativo (cioè lo Statuto).
Per quanto riguarda le modalità di convocazione dell’assemblea oltrechè la frazione necessaria per convocare un’assemblea straordinaria per modificare lo statuto, se non disposto altrimenti, vale , anche per le associazioni non riconosciute quanto il legislatore afferma per quelle con personalità giuridica e cioè:

“Art. 21 codice civile
Deliberazioni dell'assemblea

Le deliberazioni dell'assemblea sono prese a maggioranza di voti e con la presenza di almeno la metà degli associati. In seconda convocazione la deliberazione è valida qualunque sia il numero degli intervenuti. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio e in quelle che riguardano la loro responsabilità gli amministratori non hanno voto.


Per modificare l'atto costitutivo o lo statuto, se in essi non è altrimenti disposto, occorrono la presenza di almeno tre quarti degli associati e il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Per deliberare lo scioglimento dell'associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati”.

2. Modifiche statutarie. Quanto detto per il punto uno vale per tutte le modifiche statutarie.

3. Sostituzione Consigliere. Anche per tale punto, di norma, lo statuto dovrebbe contenere le modalità di sostituzione in caso di dimissioni di un consigliere. Normalmente è prevista la possibilità di cooptare un sostituto.

4. Erogazioni liberali. Le APS, costituite ai sensi della Legge 383/2000 (quindi con lo statuto conforme ai dictat legislativi), iscritti presso almeno un registro previsto da tale normativa, possono ricevere erogazioni liberali da diversi soggetti che possono dedurre o portare in detrazione a seconda della loro natura (persone fisiche, società etcc.. La normativa di riferimento è quella prevista del Testo Unico sulle imposte dei redditi (TUIR) negli art. 15 lettera i quarter per le persone fisiche ed art 100 lettera l per i soggetti come le società etc..

Persone fisiche ---------------à detrazione del 19% del reddito lordo fino a € 2.065,83

Imprese------------------------à deduzione del reddito d’impresa per un importo non superiore al 2% dello stesso o ad € 1.549,37

5. Siae. Per quanto riguarda le agevolazioni sul diritto d’autore per serate di beneficienza con entrata con biglietto (per esempio un concerto), non mi risulta esistere agevolazione alcuna.

Per Concludere: Le modalità per modificare lo statuto sono di norma contenute nel regolamento associativo stesso. Se non specificate vale la norma del codice civile, che se anche nata per le associazioni con personalità giuridica, è ad oggi utilizzate anche per le associazioni non riconosciute come la maggior parte degli enti no profiti.
Le Aps costituite e con lo statuto in regola con i dettami della L. 383/2000 ed iscritti presso i registri delle Aps sempre ai sensi di tale dettato legislativo posso far detrarre ai soggeti che erogano un contributo secondo quanto previsto dal Tuir.Infine, Non mi risulta esitere eventuali agevolazioni per il diritto d’autore per serate a scopo benefico (come per es. Concerti con ingresso con biglietto).

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet