Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Associazioni Sportive dilettantistiche

Sono la presidente di un'Associazione Sportiva dilettantistica affiliata ad una Federazione Nazionale - fuori dalla sfera CONI - e ad un Ente di promozione Sportiva. A breve organizzeremo una competizione di danza sportiva riservata a soci riconducibili alla stessa Associazione nazionale. Ci potrebbe essere però la possibilità della presenza di qualche elemento estraneo al nostro circuito - tipo: soci iscritti ad altri enti di promozione sportiva o ancora altre persone che sono iscrittie ad un'altra associazione no profit riconosciuta come ente morale - che ci ha chiesto di poter partecipare. In quale problema potremmo incorrere se a queste persone rilasceremo una ricevuta (fiscale o altro) che comprovi il versamento del contributo di iscrizione alla gara? grazie marina fabriani

 

Spett.le Utente,
Il legislatore riconosce una defiscalizzazione dell’attività di un ente no profit a patto che l’attività svolta non siano fra quelle considerate sempre commerciali e che siano a favore dei propri associati o a soci della medesima associazione ai quali sono affiliati. In linea generale quindi, l’attività svolta a favore di terzi è considerata commerciale se è dietro pagamento di corrispettivo specifico.
Per le associazioni sportive esiste però una norma speciale la quale prevede una deccomercilizzazione dell’attività fino al limite di €51.645,69 derivanti da massimo due eventi l’anno connessi agli scopi istituzionali o da raccolte di fondi.

Per Concludere: l’associazione per svolgere l’attività citata non incorre in alcun problema fiscale. Nel caso che tale attività rientri nella normale attività commerciale l’associazione dovrà emettere ricevuta fiscale per le quote di partecipazione dei soggetti soci d’altre organizzazione di promozione sportiva e per l’ente morale. Se invece la manifestazione è”ridotta” in termini di volume d’affari può rientrare nella precedente citata norma speciale (due eventi con volume massimo di € 51645,69) evitando che gli introiti facciano parte della base imponibile IRES.

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet