Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Normativa APS

In base all'art. 18 Prestazioni dei soci cosa debbo fare con quei soci che si dichiarano volontari e percepiscono gli eventuali emolumenti sottoforma di rimborso spese e indennità di trasferta? Debbo far firmare una dichiarazione? Quale? Avete un fac simile? Grazie

 

Spett.le Utente,
Ai soci che prestano la loro opera a titolo volontario e gratuito è consentito rimborsare le spese sostenute e documentate in nome dell’associazione. In altre parole è consentito il rimborso dietro presentazione di apposite pezze giustificative (piè-di-lista).

In merito a quanto afferma il legislatore all’art.18 della L. 383/2000 si delinea che deve esistere obbligatoriamente una prevalenza delle prestazioni svolte a titolo gratuito e volontario dai propri soci. Se un socio anticipa di proprio conto una spesa sostenuta dall’associazione non è da considerarsi un compenso bensì un rimborso (ivi compresi gli eventuali rimborsi km sempre dietro presentazione di apposita documentazione.

Oltre a ciò lo stesso articolo prevede la possibilità per le APS, in caso di particolare necessita, di poter usufruire di prestazioni lavorative anche ricorrendo ai propri associati.

Per Concludere: per rimborsare le spese sostenute dai volontari per l’associazione il socio dovrà presentare apposita piè di lista con le varie pezze giustificative attestanti l’effettive spese sostenute. In altre parole è consentito il rimborso di spese sostenute per l’associazione. Non è consentito elargire compensi ai volontari come rimborsi forfetari. Infatti in tale caso si dovranno considerare questi come redditi percepiti (redditi occasionali collaborazione a progetto etc..)

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet