Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Normativa APS

Abbiamo costituito e registrato una APS e siamo in procinto di stipulare una convenzione con una Società S.r.l. per la cura di verde pubblico. Tale attività verrà svolta da nostri soci volontari che percepiranno esclusivamente un rimborso spese. Vorrei conoscere se possiamo fare alla società una fattura in esenzione IVA ai sensi della legge 266/91.Tale attività rientra nella cura dell'ambiente che è una finalità dell'associazione. Se questo tipo di fattura non è possibile la società può riconoscerci un contributo per l'attività svolta? Grazie

 

Spett.le Utente,
La legge 266/91 riguarda solamente le associazioni di volontariato e non le Aps. Quest’ultime infatti sono disciplinate dalla Legge 383/2000.
L’attività che l’associazione vuole svolgere quindi rientra tra le attività soggette ad IVA e definite dal legislatore attività commerciali. Per cui, l’associazione per, in tale modo questo genere di attività dovrà obbligatoriamente aprire una propria partita IVA e fatturare il corrispettivo e l’IVA al 20%.
Per tale tipologia di attività, soprattutto se questa è organizzata e svolta in modo continuativo dietro stipula di una convenzione, la via corretta è proprio quella della fattura. Questo naturalmente esclude il contributo, che maschererebbe semplicemente un pagamento di corrispettivo specifico per una attività svolta per tale società.

Per Concludere: se l’associazione stipula una convenzione per effettuare un servizio, continuativo nel tempo, dietro pagamento, da parte di una Srl, di un corrispettivo specifico deve obbligatoriamente aprire una propria partita IVA, in quanto si configura come attività commerciale. Tale corrispettivo è assoggettato ad IVA al 20%.

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet