Assieme: Servizi e consulenze per l'associazionismo

Le Domande - Fiscale

QUALE ALIQUOTA IVA PER I CONCERTI VOCALI E STRUMENTALI? FINALMENTE LA PRIMA SENTENZA La prima sentenza sul caso, emessa dalla Commissione Tribunale Provinciale di Parma..... Intervento di M. Coccia....

La prima sentenza sul caso, emessa dalla Commissione  Tribunale Provinciale di Parma relativamente al ricorso presentato da un musicista contro il procedimento di accertamento dell'Agenzia delle Entrate che contestava l'applicazione dell'IVA agevolata (10%) sulle fatture connesse alle esecuzioni dei "concerti vocali e strumentali", per le quali la risoluzione 83/E 2004 dell'AE pretendeva l'applicazione dell'aliquota ordinaria (20%) già a partire dal D.Lgs. n. 60 del 1999. dà piena ragione al ricorrente e ne accoglie il ricorso.

LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA: Il decreto legislativo del 26/2/1999 n. 60 fu emanato in forza della delega contenuta nella Legge 3/8/1998 n. 192. La legge delega non prevede, nè potrebbe prevedere, alcuna variazione rispetto alla legge istitutiva dell'IVA.
L'unica variazione che compare nel decreto legislativo è la comparsa di un ; (punto e virgola) prima della voce "concerti vocali e strumentali" anzichè una , (virgola) come era nella precedente stesura.  Non si può imputare al volere del legislatore non considerare i concerti vocali e strumentali quali "spettacoli teatrali di qualsiasi tipo" citati alla voce 123 della tabella A solo perchè divisi dagli stessi spettacoli teatrali da un punto e virgola (comparso appuinto solo nel 1999) ed in virtù del fatto che la voce 119 assoggetta all'aliquota agevolata "i contratti di scrittura connessi con gli spettacoli teatrali".

LE CONCLUSIONI DELLA SENTENZA: Non si ravvisano elementi di variazioni rispetto alla normativa precedente per far ritenere che la sostituzione della "virgola" con il "punto e virgola" sia stata volutamente inserita dal legislatore per escludere l'attività di "concerti vocali e strumentali" dall'aliquota agevolata.

In definitiva la sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Parma nel leggere sia la legge istitutiva dell'IVA sia l'iter successivo, nelle parti riguardanti i "concerti vocali e strumentali" afferma con decisione l'impossibilità di passare dall'aliquota agevolata, prevista nella legge (Tabella A, parte III, voci 119 e 123), a quella ordinaria solo in virtù della comparsa di un "punto e virgola" nella stesura del D.Lgs. del 1999.
La legge è chiara: sui contratti di scrittura relativi all'esecuzione dei concerti vocali e strumentali l'aliquota IVa è e rimane quella agevolata del 10%.
 
(Massimo Coccia)

P.IVA: 01620670354 :: Privacy Policy di questo sito :: Powered by Medianet